EUROFINANCE: I NOSTRI NUMERI 2021

EUROFINANCE: I NOSTRI NUMERI 2021

Efficacia ed efficienza in numeri
attraverso procedure e metodologie 4.0 al servizio dell’interesse comune

Con la fine del 2021, si avvia la fase di rendicontazione annuale dei risultati operativi conseguiti dalle imprese, indispensabile ad un corretto monitoraggio dell’andamento aziendale per la formulazione delle future strategie di sviluppo 2022.

In questo contesto, il team Eurofinance, rileva e valuta i risultati di un anno difficile ma comunque ricco di soddisfazioni.

Con circa 132 milioni di euro di richieste di investimenti, attivate attraverso 260 nuovi progetti a valere su varie misure di agevolazione, con la prospettica creazione di almeno 750 nuovi posti di lavoro, indiscutibilmente il team Eurofinance si pone ai vertici del proprio settore per obiettivi e risultati ottenuti.

Importante notare che, ciascun progetto sia stato processato con procedure e metodologie digitalizzate 4.0 del team Eurofinance, oggetto di studio accreditato ODCEC, con percentuali di successo prossime al 97% dei progetti presentati. Tali procedure, a partire dall’analisi di prefattibilità, alla gestione dell’istruttoria, sino alla gestione della realizzazione e rendicontazione del progetto, hanno dimostrato altissima affidabilità di risultato, confermando statisticamente la validità, efficienza ed efficacia delle stesse.

In sintesi, il team Eurofinance, si è dimostrato anche nel 2021, nonostante la crisi e le difficoltà, un team vincente, forte della propria esperienza ed idee che, sempre con maggiore determinazione, promuove come modello di pubblica utilità, sia sotto il profilo commerciale che istituzionale, con l’unica dichiarata finalità di un miglioramento della società in termini Econometici e pragmatici.

Il nostro Paese ha necessità di risposte immediate e concrete che molti politici e pubblici amministratori non sono in grado di formulare ma che mai come adesso il popolo italiano non può più rimandare al futuro – afferma il dott. Cicalese – Corruzione, lobbismo, clientelismo, interessi privati ed incompetenza, sono un mix micidiale che mina e logora il nostro Stato e le nostre possibilità di sviluppo e sopravvivenza per il futuro”.

Il Piano di Sviluppo Territoriale Diretto è la risposta immediata e diretta alla creazione di nuovo sviluppo socio-economico, operata direttamente sui territori dai diretti protagonisti della reale vita economica del nostro Paese, ovvero cittadini, imprese e professionisti competenti, senza alcuna mediazione di politici e/o amministratori incompetenti o corrotti. Il nostro augurio per il 2022 è di trovare forza, disponibilità, condivisione di obiettivi e risultati nell’interesse vero di tutti i cittadini, imprese e professionisti che vorranno lavorare, con serietà e competenza, al vero sviluppo socio-economico del nostro Paese attraverso un’onesta e trasparente attività Econometica in cui tutti fanno correttamente il proprio interesse, anteponendo l’interesse pubblico a quello personale, conclude il dott. Cicalese.

Per il 2022, investite il vostro tempo, le vostre risorse, le vostre forze nelle vostre idee di miglioramento personale e sociale, partendo dal semplice presupposto che solo se tutti stanno meglio, stanno meglio tutti: realizzare questo principio è semplice attraverso competenza, onestà, condivisione di un progetto di vero sviluppo socio-economico in cui tutti sono utili a tutti.

In sintesi: i principi ispiratori del Piano di Sviluppo Territoriale Diretto promosso dal Comitato Tecnico Autoimpiego.

LEAVE REPLY

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *